La marijuana dipendenza e il suo trattamento, l’abuso di cannabis.

Astratto

La prevalenza di disturbi da abuso di marijuana e la dipendenza è in aumento tra gli adulti e gli adolescenti negli Stati Uniti. Questo articolo passa in rassegna i problemi connessi con l’uso di marijuana, comprese le caratteristiche uniche di dipendenza della marijuana, ed i risultati di ricerca e cura prove di laboratorio fino ad oggi. Si discute anche limiti della conoscenza attuale e potenziali aree per far progredire la ricerca e di intervento clinico.

Circa la metà delle persone che entrano in trattamento per uso di marijuana ha meno di 25 anni di età. Questi pazienti riferiscono un profilo distintivo di problemi legati, forse a causa della loro età e coinvolgimento in altri comportamenti a rischio (Tims et al. 2002). Gli adolescenti che fumano marijuana sono a maggiore rischio di conseguenze negative per la salute e psicosociali, comprese le malattie sessualmente trasmissibili e la gravidanza, l’abbandono scolastico precoce, delinquenza, problemi legali, e abbassato le aspirazioni educative e professionali.

Alcuni 4,3 per cento degli americani sono stati dipendenti da marijuana, come definito nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quarta edizione, testo Revisione (DSM-IV-TR, American Psychiatric Association, 2000), a un certo momento della loro vita. La marijuana produce dipendenza meno facilmente rispetto alla maggior parte altre droghe illecite. Alcuni 9 per cento di coloro che cercano di marijuana sviluppano dipendenza rispetto a, per esempio, il 15 per cento delle persone che cercano di cocaina e il 24 per cento di coloro che cercano di eroina. Tuttavia, perché così tante persone usano marijuana, dipendenza da cannabis è due volte più diffuso come la dipendenza da qualsiasi altra sostanza psicoattiva illegale (cocaina, 1,8 per cento, eroina, 0,7 per cento; Antonio e Helzer, 1991; Anthony, Warner, e Kessler, 1994).

Negli ultimi dieci anni, disturbi da uso di marijuana sono aumentati in tutte le età. fattori possono includere la disponibilità di una maggiore potenza di marijuana e l’avvio di uso ad un’età più giovane. Tra gli adulti, disturbi da uso di marijuana è aumentato nonostante la stabilizzazione dei tassi di utilizzo. Una maggiore prevalenza di disturbi tra i giovani afro-americani e ispanici adulti e donne afro-americane sembra spiegare l’aumento complessivo tra i giovani (Compton, 2004). Le ragioni per la tendenza al rialzo dei disturbi tra i giovani di minoranza non sono chiare. La speculazione ha indicato gli effetti deleteri di acculturazione su giovani ispanici; un numero crescente di giovani delle minoranze che frequentano il college, dove si possono sperimentare una maggiore esposizione per l’uso di marijuana; e fattori ambientali ed economici. Ad esempio, i giovani possono rivolgersi ad abusi di marijuana quando hanno difficoltà a ottenere il tabacco e l’alcol, e recenti prezzi più elevati e di politiche governative più severe possono limitare le minoranze più rispetto ai caucasici accesso a sostanze psicoattive legali.

Parallelamente l’aumento dei disturbi da uso di marijuana, ammissioni di trattamento per la dipendenza da marijuana primaria sono aumentate sia in termini assoluti e in percentuale delle presenze totali, dal 7 per cento nel 1993 al 16 per cento nel 2003 (SAMHSA, 2004). L’entità del consumo di marijuana e le sue conseguenze associate indicano chiaramente un problema di salute pubblica che richiede uno sforzo sistematico focalizzata sulla prevenzione e intervento.

FIGURA 1

La percentuale di ammissioni di trattamento abuso di sostanze che erano causa di marijuana quasi raddoppiato 1993-2005 (SAMHSA 2006B )

FIGURA 2

rappresenta Marijuana per la maggior parte ammissioni di trattamento di droga degli adolescenti e sempre più piccoli proporzioni di ricoveri in ogni fascia di età più elevata successiva (SAMHSA 2006B )

TRATTAMENTO EFFICACIA DI RICERCA

ricerca sistematica sui trattamenti psicosociali per l’abuso di marijuana o di dipendenza è iniziata circa 20 anni fa, ma il numero di studi controllati rimane piccolo. trattamenti comportamentali, come la terapia motivazionale valorizzazione (TEM), la terapia cognitivo-comportamentale (CBT), e la gestione di contingenza (CM), così come i trattamenti a base di famiglia sono stati attentamente valutati e hanno mostrato risultati promettenti. trattamenti ambulatoriali per l’abuso di marijuana tra gli adolescenti hanno recentemente ricevuto una crescente attenzione nella letteratura scientifica.

adulti

Collegamenti Web alle manuali di trattamento

Adult Treatment Manuali dal trattamento marijuana Progetto di Ricerca Gruppo di Studio (Marijuana Trattamento Progetto Research Group, 2004):

Breve consulenza per la marijuana dipendenza (Steinberg et al. 2005) kap.samhsa.gov/products/brochures/pdfs/bmdc.pdf.

Adolescent trattamento Manuali Dal Cannabis gioventù Treatment Study (Dennis et al 2004).:

Il miglioramento terapia motivazionale e terapia cognitivo-comportamentale per adolescenti consumatori di cannabis: 5 sessioni, Volume 1. Numero NCADI BKD384.

Il Supplemento motivazionale Enhancement terapia e terapia cognitivo-comportamentale: 7 sessioni di terapia cognitivo-comportamentale per adolescenti consumatori di cannabis, Volume 2.

Rete di sostegno alle famiglie per adolescenti consumatori di cannabis, Volume 3.

L’approccio Adolescent comunitario di rinforzo per adolescenti consumatori di cannabis, Volume4.

La terapia familiare multidimensionale per adolescenti consumatori di cannabis, Volume 5. ncadistore.samhsa.gov/catalog/Product Details.aspx? ProductID = 15868.

MET affronta l’ambivalenza di smettere e cerca di rafforzare la motivazione al cambiamento. Un tipico regime TEM costituito uno a quattro 45- a 90 minuti sessioni individuali. Terapisti utilizzano uno stile di consulenza nonconfrontational per guidare il paziente verso impegno e l’azione verso il cambiamento. tecniche terapeutiche includono l’utilizzo di espressione strategica di empatia, che riflette, riassumendo, affermando, rafforzando auto-efficacia, esplorando i pro ei contro del consumo di droga, a rotazione con la resistenza, e forgiatura obiettivi e piani per raggiungerli. Un manuale in linea, Breve consulenza per la marijuana dipendenza, descrive l’uso di un intervento si è incontrato con i consumatori di marijuana per adulti.

Studi randomizzati per Adult Treatment Marijuana

Riconoscendo che molte persone a superare la dipendenza solo dopo esposizioni multiple di trattamento, Stephens e Roffman (2005) hanno sviluppato e inizialmente testato un creativo, modello di cura cronica di trattamento che hanno chiamato trattamento della dipendenza da marijuana PRN. Dopo un iniziale quattro sessioni di MET-CBT, i partecipanti hanno avuto la possibilità di determinare il numero e il calendario delle sessioni di trattamento che avrebbero partecipare ad un periodo di 28 mesi. La condizione di confronto in questo studio era la stessa dose fissa di nove sessione di intervento-CBT MET utilizzato nel grande studio multisito accennato in precedenza (Trattamento Progetto Research Group Marijuana, 2004). Ci sono stati tre i principali risultati di questo studio: (1) una percentuale relativamente piccola di partecipanti (37 per cento) ha fatto uso delle sessioni di assistenza continue, e (2) la condizione PRN in generale non era più efficace rispetto alla condizione a dose fissa, anche se (3) i pochi individui che hanno partecipato al maggior numero di sessioni di assistenza continua (media di 13,4 sessioni) avevano un alto livello di 90 giorni di astinenza (circa il 60 per cento) al follow-up.

Adolescenti e giovani adulti

Maggior parte delle informazioni sulla efficacia del trattamento di marijuana tra i giovani deriva da studi che hanno incluso gli utenti di varie droghe e non sono concentrati in particolare su l’uso di marijuana. Tuttavia, la maggior parte dei pazienti in questi studi sono stati i consumatori di marijuana primari. supporto empirico per il gruppo o individuo CBT e trattamenti a base di famiglia ha cominciato ad emergere (Waldron e Kaminer, 2004). Gli interventi CBT studiati sono stati simili a quelli studiati per adulti a portata e durata. forme specifiche di trattamento a base di famiglia che sono stati testati includono la terapia familiare funzionale (Waldron et al 2001)., terapia familiare multidimensionale (MDFT;. Liddle et al 2001), la terapia multisistemica (. Henggeler et al 2006), intervento di rete di sostegno alla famiglia (Dennis et al 2004)., e la terapia breve strategica famiglia (Azrin et al 1994;.. Santisteban et al 2003). Descrizione di questi modelli è oltre la portata di questo documento. Tuttavia, ciascuno di essi coinvolgono strutturato, competenze basate su interventi di membri della famiglia e sono ben descritti nei rispettivi manuali.

Efficacia

problemi clinici

La marijuana come droga secondaria di abusi

Molte persone che entrano trattamento per eroina / dipendenza da oppiacei o dipendenza da cocaina non considerano la loro marijuana uso problematico; in tal modo, la loro disponibilità a chiudere o ridurre l’uso di marijuana è basso. Alcuni ricercatori hanno esplorato approcci CM-based targeting per l’uso di marijuana in questa popolazione clinica, il ragionamento che esplicite di rinforzo o penalità interventi legati al consumo di marijuana possono motivare e pronta cambiamento negli individui non sono attualmente interessati a cambiare.

Nella clinica di cocaina, in cui molti pazienti non approvare un obiettivo di fermare l’uso di marijuana, il medico deve decidere il modo migliore per affrontare questo problema senza influire negativamente trattamento per la dipendenza da cocaina (Budney, Higgins, e Wong, 1996). Uno studio di un piccolo numero di pazienti esplorata una strategia sequenziale destinato inizialmente astinenza da cocaina con un programma buono CM astinenza-based, quindi il targeting marijuana volta astinenza da cocaina era stato raggiunto (Budney et al. 1991). La logica di questo approccio è che l’esperienza di raggiungere astinenza da cocaina e gli effetti positivi connessi potrebbero aumentare la consapevolezza di utilizzo come marijuana influisce negativamente uno stile di vita prosociale. Inoltre, un primo successo con un programma buono per la cocaina potrebbe motivare la partecipazione ad un programma simile che gli obiettivi di marijuana. In questo studio, due partecipanti a smettere di fare uso di cocaina durante un programma buono di 12 settimane, ma hanno continuato a usare la marijuana regolarmente nonostante la consulenza che ha incoraggiato l’astinenza. Entrambi sono entrati un secondo programma di 12 settimane che ha richiesto l’astinenza da cocaina e marijuana per guadagnare buoni. Entrambi raggiunto l’astinenza dai due farmaci e siamo stati fuori la cocaina durante un periodo di follow-up di 5 mesi. Purtroppo, entrambi riprende l’uso di marijuana durante il follow-up.

Marijuana ritiro

La sindrome marijuana ritiro assomiglia a quelli associati ad altri farmaci, in particolare il tabacco. I pazienti sperimentano irritabilità, rabbia, depressione, disturbi del sonno, desiderio, e diminuzione dell’appetito. Molti indicano che questi sintomi influire negativamente sul loro tentativi di smettere e motivare l’uso di marijuana o altre droghe per il sollievo (Copersino et al. 2006). La maggior parte dei sintomi iniziano entro 24 a 48 ore di astinenza, picco entro 4 a 6 giorni, e durano da 1 a 3 settimane, anche se significative differenze individuali si verificano in espressione di ritiro.

Farmacoterapia

Il fumo di tabacco tra gli utenti di marijuana

Come gli utenti di altre sostanze d’abuso, gli utenti abituali di marijuana hanno un più alto tasso di consumo di tabacco rispetto alla popolazione generale; circa il 50 per cento dei consumatori di cannabis fumo pesante anche tabacco (Ford, Vu, e Anthony, 2002; Moore e Budney, 2001). Inoltre, molti adolescenti e, in misura minore, adulti usano tabacco e marijuana insieme, sia mescolando le sostanze, fumo blunts (incavate sigari pieni di marijuana), o fumando uno dopo l’altro.

Dovremmo incoraggiare le persone cercando di smettere l’uso di marijuana per cercare anche di smettere di tabacco? Certamente dovremmo discutere questa opzione con i clienti, come l’astinenza tabacco può rendere la marijuana astinenza più facile e aumentare le probabilità di mantenere l’astinenza marijuana per un periodo più lungo. Tuttavia, come con trattamenti per altre patologie dipendenza da sostanze, di rendere obbligatorio smettere di fumare come un obiettivo del trattamento da creare una barriera alla ricerca di un trattamento o un trattamento di attivazione di abbandono.

Trattamento Obiettivi: astinenza o la sobrietà?

Dato che la marijuana viene percepita come meno dannose di quelle cocaina o eroina, alcune persone suggeriscono che la riduzione dell’uso, invece di astinenza, può essere un obiettivo clinico accettabile. Infatti, molte persone che entrano trattamento sono ambivalenti di rinunciare completamente marijuana.

L’intervento precoce e la prevenzione secondaria

DIREZIONI FUTURE PER IL TRATTAMENTO DI RICERCA

Negli ultimi 15 anni, abbiamo assistito a grandi progressi nella base empirica per approcci terapeutici per disturbi da uso di marijuana. Prova evidente ha accumulato per l’efficacia dei trattamenti comportamentali simili a quelli usati per i disturbi che coinvolgono l’alcol e altre sostanze d’abuso. Gli obiettivi per la ricerca futura sono più potenti approcci terapeutici e strategie di intervento.

È la marijuana UNICO?

Una gran parte della popolazione generale ha avuto esperienza personale con la marijuana, e la maggior parte non sono diventati dipendenti. Molti trovano perplessi a contemplare come qualcuno altro potrebbe diventare dipendenti da una droga che essi stessi hanno provato e può facilmente mettere da parte o smettere di usare. Di conseguenza, pensano che la dipendenza della marijuana deve qualitativamente diversa dalla dipendenza da altri farmaci, come l’eroina e la cocaina, e richiedono approcci terapeutici unici.

Le persone che sviluppano problemi con la marijuana possono infatti essere diversi da quelli che non lo fanno, ma questo fenomeno è stato osservato con altre sostanze di abuso. Un confronto con l’uso di alcol e la dipendenza fornisce un esempio calzante. La grande maggioranza degli americani hanno cercato di alcol e continuare a bere bevande alcoliche regolarmente. Tuttavia, solo una stima dal 10 al 15 per cento dei bevitori di alcol sviluppare problemi, e solo alcuni di questi bevitori problematici farsi curare. Questo è vero anche per coloro che hanno provato la cocaina o l’eroina (Anthony, Warner, e Kessler, 1994).

Abbiamo sostenuto altrove e ribadire qui che animali e gli esperimenti umani, così come la letteratura epidemiologica e clinica, indicano chiaramente che la dipendenza della marijuana è molto più simile a quella di diverso dalle altre dipendenze sostanza (Budney, 2006; Budney e Hughes, 2006). Come con altre sostanze, socio-demografiche, ambientali, genetici, e forse fattori neurocognitivi contribuiscono al rischio di abuso di marijuana. Motivi per il trattamento seeking correlate a marijuana sembrano simili a quelle per le altre sostanze (Budney et al 1998;. Dennis et al 2002;. Stephens, Roffman, e Simpson, 1993), e il tasso di risposta ai trattamenti appare simile a quella osservata per altri tipi di dipendenza da sostanze (McRae, Budney, e Brady, 2003).

RINGRAZIAMENTI

RIFERIMENTI

  • American Psychiatric Association. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. 4a ed. Washington, DC: American Psychiatric Association; 2000. Testo di revisione, il DSM-IV-TR.
  • Anthony JC, Helzer JE. Sindromi di abuso e di dipendenza. In: Robins LN, Regier DA, redattori. Disturbi psichiatrici in America. New York: Free Press; 1991. pp. 116-154.
  • Anthony JV, Warner LA, Kessler RC. epidemiologia comparata di dipendenza da tabacco, alcol, sostanze e inalanti controllate: reperti di base dal National Survey Comorbidity. Sperimentale e Clinical Psychopharmacology. 1994; 2: 244-268.
  • Azrin NH, et al. Gioventù trattamento abuso di droga: un studio di outcome controllato. Journal of Child Adolescent Substance Abuse. 1994; 3: 1-16.
  • Budney AJ. Sono criteri di dipendenza specifici necessari per le sostanze diverse: Come può la ricerca sulla cannabis informare questo problema? Dipendenza. 2006; 101 (Suppl 1): 125-133. [PubMed]
  • Budney AJ, et al. rinforzo contingente di astinenza con gli individui abuso di cocaina e marijuana. Journal of Applied Behavior Analysis. 1991; 24 (4): 657-665. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Budney AJ, et al. Adulti che cercano trattamento per la dipendenza da marijuana: Un confronto a persone in cerca di trattamento cocaina-dipendenti. Sperimentale e Clinical Psychopharmacology. 1998; 6 (4): 419-426. [PubMed]
  • Budney AJ, et al. L’aggiunta di incentivi di voucher-based per di coping competenze informatiche e la valorizzazione motivazionale migliora i risultati durante il trattamento per la dipendenza da marijuana. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2000; 68 (6): 1051-1061. [PubMed]
  • Budney AJ, et al. Gestione Contingency: utilizzando la scienza per motivare il cambiamento. In: Coombs RH, editore. Strumenti recupero delle tossicodipendenze: usare la scienza per motivare il cambiamento. Thousand Oaks, CA: Sage; 2001. pp. 147-172.
  • Budney AJ, et al. Una revisione della validità e l’importanza della sindrome cannabis ritiro. American journal of Psychiatry. 2004; 161 (11): 1967-1977. [PubMed]
  • Budney AJ, et al. Sperimentazione clinica di buoni astinenza-based e la terapia cognitivo-comportamentale per la dipendenza da cannabis. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2006; 74 (2): 307-316. [PubMed]
  • Budney AJ, et al. Oral delta-9-tetraidrocannabinolo sopprime i sintomi di astinenza di cannabis. Droga e dipendenza da alcol. 2007; 86 (1): 22-29. [PubMed]
  • Budney AJ, Higgins ST. Una comunità rinforzo plus Buoni Approccio: Trattamento dipendenza da cocaina. Bethesda, MD: National Institute on Drug Abuse; 1998.
  • Budney AJ, Higgins ST, Wong CJ. l’uso di marijuana e il risultato del trattamento in pazienti dipendenti da cocaina. Sperimentale e Clinical Psychopharmacology. 1996; 4: 396-403.
  • Budney AJ, Hughes JR. La sindrome di cannabis ritiro. Current Opinion in Psychiatry. 2006; 19 (3): 233-238. [PubMed]
  • Calsyn DA, Saxon AJ. Un approccio innovativo per ridurre l’uso di cannabis in un sottogruppo di pazienti trattati con metadone. Droga e dipendenza da alcol. 1999; 53 (2): 167-169. [PubMed]
  • Carroll KM, Rounsaville BJ. Una visione della prossima generazione di ricerche terapie comportamentali nelle dipendenze. Dipendenza. 2007; 102 (6): 850-862. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Compton WM, et al. La prevalenza di disturbi da uso di marijuana negli Stati Uniti: 19911992 e 20012002. Journal of American Medical Association. 2004; 291 (17): 2114-2121. [PubMed]
  • Compton WM, la ricerca Pringle B. Servizi di trattamento farmacologico adolescenti. Commento sul trattamento gioventù Cannabis (CYT) Studio: principali risultati di due studi clinici randomizzati. Journal of Substance Abuse Treatment. 2004; 27 (3): 195-196. [PubMed]
  • Copeland J. Sviluppi nel trattamento del disturbo da uso di cannabis. Current Opinion in Psychiatry. 2004; 17 (3): 161-167.
  • Copeland J, et al. Uno studio randomizzato controllato di brevi interventi cognitivo-comportamentali per il disturbo uso di cannabis. Journal of Substance Abuse Treatment. 2001; 21 (2): 55-64. [PubMed]
  • Copeland J, Swift W, Rees V. profilo clinico dei partecipanti in un breve programma di intervento per il disturbo uso di cannabis. Journal of Substance Abuse Treatment. 2001; 20 (1): 45-52. [PubMed]
  • Copersino ML, et al. ritiro di cannabis tra i non-trattamento-seeking adulti consumatori di cannabis. American Journal on Addictions. 2006; 15 (1): 8-14. [PubMed]
  • Dennis M, et al. Cambiare la messa a fuoco: Il caso per il riconoscimento e il trattamento di disturbi da uso di cannabis. Dipendenza. 2002; 97 (Suppl 1): 4-15. [PubMed]
  • Dennis M, et al. Il trattamento della gioventù Cannabis (CYT) di studio: principali risultati di due studi randomizzati. Journal of Substance Abuse Treatment. 2004; 27 (3): 197-213. [PubMed]
  • Diamante G, et al. La Cannabis gioventù Trattamento di studio: I modelli di trattamento e risultati preliminari. In: Roffman RA, Stephens RS, redattori. Cannabis Dipendenza: la sua natura, le conseguenze e trattamento. Cambridge, Regno Unito: Cambridge University Press; 2006. pp. 247-274.
  • Dishion T, Kavanagh K. Intervenendo in avvicinamento Adolescent Behavior Problema A Family-Centered. New York: Guilford Press; Del 2003.
  • Epstein DH, Preston KL. Fa uso di cannabis prevedere scarso esito per i pazienti eroina-dipendente da trattamento di mantenimento? i risultati passati e più prove contro. Dipendenza. 2003; 98 (3): 269-279. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze. Relazione annuale 2006: evoluzione del fenomeno della droga in Europa. Lussemburgo: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità europee; Del 2006.
  • Ford DE, Vu HT, Anthony JC. uso di marijuana e la cessazione del fumo di tabacco negli adulti da un campione della comunità. Droga e dipendenza da alcol. 2002; 67 (3): 243-248. [PubMed]
  • Gruber AJ, et al. Gli attributi di utenti pesante di cannabis a lungo termine: uno studio caso-controllo. Medicina psicologica. 2003; 33 (8): 1415-1422. [PubMed]
  • Gulliver SB, Kamholz BW, Helstrom AW. Smettere di fumare e alcol astinenza: Che cosa i dati ci dicono? L’alcol Health Research. 2006; 29 (3): 208-212. [PubMed]
  • Haney M, et al. Nefazodone diminuisce l’ansia durante l’astinenza marijuana negli esseri umani. Psychopharmacology. 2003; 165 (2): 157-165. [PubMed]
  • Haney M, et al. ritiro marijuana negli esseri umani: effetti del THC orale o valproato. Neuropsychopharmacology. 2004; 29 (1): 158-170. [PubMed]
  • Hart CL. Aumentare le opzioni di trattamento per la dipendenza da cannabis: Una rassegna di potenziali terapie farmacologiche. Droga e dipendenza da alcol. 2005; 80 (2): 147-159. [PubMed]
  • Henggeler SW, et al. tribunale della droga giovanile: Migliorare i risultati integrando trattamenti evidence-based. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2006; 74 (1): 42-54. [PubMed]
  • Higgins ST, et al. Incentivi migliorare i risultati in ambulatorio trattamento comportamentale della dipendenza da cocaina. Archives of General Psychiatry. 1994; 51 (7): 568-576. [PubMed]
  • Huestis MA, et al. Il blocco degli effetti della marijuana fumata dal recettore dei cannabinoidi CB1 antagonista del SR141716-sective. Archives of General Psychiatry. 2001; 58 (4): 322-328. [PubMed]
  • Kadden RM, et al. tassi di astinenza seguenti trattamenti comportamentali per la dipendenza da marijuana. Comportamenti di dipendenza. 2007; 32 (6): 1220-1236. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Kamon JL, Budney AJ, Stanger C. Un intervento gestione di emergenza per l’abuso di marijuana adolescente e problemi di condotta. Journal of American Academy of Child and Adolescent Psychiatry. 2005; 44 (6): 513-521. [PubMed]
  • Kidorf M, et al. Un approccio di cura ha fatto un passo per ridurre il consumo di cannabis in pazienti ambulatoriali con dipendenza da oppioidi. Journal of Substance Abuse Treatment. 2007; 32 (4): 341-347. [PubMed]
  • Kirby KC, et al. Sostanza trattamento di abuso fornitori di credenze e le obiezioni relative alla gestione di contingenza: implicazioni per la diffusione. Droga e dipendenza da alcol. 2006; 85 (1): 19-27. [PubMed]
  • Levin FR, et al. La farmacoterapia per la dipendenza da marijuana: Un doppio cieco, studio pilota controllato con placebo di valproato di sodio. American Journal on Addictions. 2004; 13 (1): 21-32. [PubMed]
  • Liddle HA, et al. terapia familiare multidimensionale per l’abuso di droga adolescenti: I risultati di uno studio clinico randomizzato. American Journal of droghe e alcol. 2001; 27 (4): 651-688. [PubMed]
  • Lozano BE, Stephens RS, Roffman RA. L’astinenza e sull’uso di obiettivi moderati nel trattamento della dipendenza da marijuana. Dipendenza. 2006; 101 (11): 1589-1597. [PubMed]
  • Lussier JP, et al. Una meta-analisi di terapia di rinforzo buono-based per i disturbi da uso di sostanze. Dipendenza. 2006; 101 (2): 192-203. [PubMed]
  • Trattamento Research Group Progetto Marijuana. trattamenti brevi per la dipendenza da cannabis: I risultati di uno studio randomizzato multisito. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2004; 72 (3): 455-466. [PubMed]
  • McLellan AT, Carise D, Kleber HD. l’infrastruttura nazionale trattamento delle tossicodipendenze in grado di supportare la domanda pubblici per la qualità delle cure? Journal of Substance Abuse Treatment. 2003; 25 (2): 117-121. [PubMed]
  • McRae AL, Budney AJ, Brady KT. Trattamento della dipendenza da marijuana: una revisione della letteratura. Journal of Substance Abuse Treatment. 2003; 24 (4): 369-376. [PubMed]
  • Moore BA, Budney AJ. Il fumo di tabacco in pazienti ambulatoriali marijuana-dipendente. Journal of abuso di sostanze. 2001; 13 (4): 583-596. [PubMed]
  • Ritter A, Cameron J. clinico australiano atteggiamenti verso la gestione delle contingenze: Confrontando Down Under con l’America. Droga e dipendenza da alcol. 2007; 87 (23): 312-315. [PubMed]
  • Roffman RA, Stephens RS. Cannabis Dipendenza: la sua natura, le conseguenze e trattamento. Cambridge, Regno Unito: Cambridge University Press; Del 2006.
  • Santisteban DA, et al. Efficacia della terapia breve strategica familiare nel modificare problemi di comportamento degli adolescenti ispanici e abuso di sostanze. Journal of Psychology famiglia. 2003; 17 (1): 121-133. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Sinha R, et al. Coinvolgere i giovani individui di marijuana che abusano di libertà vigilata-di cui in trattamento: uno studio pilota. American Journal on Addictions. 2003; 12 (4): 314-323. [PubMed]
  • Steinberg KL, et al. Breve consulenza per la marijuana Dipendenza: Un manuale per il trattamento di adulti. Rockville, MD: Center for Substance Abuse Treatment, abuso di sostanze e Mental Health Services Administration; 2005. DHHS pubblicazione No SMA 054.022.
  • Stephens RS, et al. Il progetto di trattamento Marijuana: caratteristiche Razionale, progettazione, e partecipante. Dipendenza. 2002; 97 (Suppl 1): 109-124. [PubMed]
  • Stephens RS, et al. La Marijuana check-up: Raggiungere gli utenti che sono ambivalenti cambiamento. Dipendenza. 2004; 99 (10): 1323-1332. [PubMed]
  • Stephens RS, et al. trattamento della dipendenza da marijuana per gli adulti, PRN. Simposio condotto alla Conferenza Internazionale undicesima sul trattamento dei comportamenti di dipendenza; Santa Fe, NM. Del 2006.
  • Stephens RS, Roffman RA. Marijuana trattamento della dipendenza da PRN. Relazione presentata al Collegio dei problemi della tossicodipendenza; Orlando, FL. Del 2005.
  • Stephens RS, Roffman RA, Curtin L. Confronto di estese rispetto a brevi trattamenti per l’uso di marijuana. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2000; 68 (5): 898-908. [PubMed]
  • Stephens RS, Roffman RA, Simpson EE. i consumatori di marijuana per adulti in cerca di cure. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 1993; 61 (6): 1100-1104. [PubMed]
  • Stephens RS, Roffman RA, Simpson EE. Trattare adulto dipendenza da marijuana: un test del modello di prevenzione delle ricadute. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 1994; 62 (1): 92-99. [PubMed]
  • Substance Abuse e Mental Health Services Administration. Trattamento Episodio Data Set (TEDS) ammissioni nazionali per l’abuso di sostanze trattamento servizi. Rockville, MD: Dipartimento di Salute e Servizi Umani; 2004. pp. 1992-2002. DHHS pubblicazione No SMA 043.965.
  • Substance Abuse e Mental Health Services Administration. Ammissioni nazionali per l’abuso di sostanze trattamento servizi. Rockville, MD: Dipartimento di Salute e Servizi Umani; 2006a. Trattamento episodio Data Set (TEDS): Highlights – 2005. DASIS Serie: S-36, DHHS Pubblicazione No. SMA 074.229.
  • Substance Abuse e Mental Health Services Administration. Ufficio di studi applicati, NSDUH Serie H-30, DHHS Pubblicazione N. 064194. SMA Rockville, MD: Dipartimento di Salute e Servizi Umani; 2006b. I risultati del sondaggio 2005 nazionale sul consumo di droga e la salute: Finding Nazionale.
  • Substance Abuse e Mental Health Services Administration. Ufficio di studi applicati, NSDUH Serie H-32, DHHS Pubblicazione N. 074293. SMA Rockville, MD: Dipartimento di Salute e Servizi Umani; 2007. I risultati del sondaggio del 2006 nazionale sul consumo di droga e la salute: i risultati nazionali.
  • Tims FM, et al. Caratteristiche e problemi di 600 coloro che abusano di cannabis adolescenti in trattamento ambulatoriale. Dipendenza. 2002; 97 (Suppl 1): 46-57. [PubMed]
  • Vandrey RG, et al. Un confronto all’interno dello stesso soggetto di sintomi di astinenza durante l’astinenza da cannabis, tabacco, e entrambe le sostanze. Droga e dipendenza da alcol. 2007 Luglio 21; [Epub ahead of print] [PMC gratuito articolo] [PubMed]
  • Waldron HB, et al. Gli esiti del trattamento per abuso di sostanze adolescenti a valutazioni di 4 e 7 mesi. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2001; 69 (5): 802-813. [PubMed]
  • Waldron HB, Kaminer Y. Sulla curva di apprendimento: L’evidenza che emerge sostenere le terapie cognitivo-comportamentali per abuso di sostanze adolescenti. Dipendenza. 2004; 99 (Suppl 2): ​​93-105. [PMC articolo gratis] [PubMed]
  • Walker DD, et al. La terapia valorizzazione motivazionale per i consumatori di marijuana adolescenti: un preliminare studio randomizzato controllato. Journal of Consulting e Psicologia Clinica. 2006; 74 (3): 628-632. [PMC articolo gratis] [PubMed]

Articoli da Addiction Science pratica clinica sono forniti qui per gentile concessione di BioMed Central

Related posts

  • Marijuana Addiction Treatment …

    Secondo l’abuso di sostanze e Mental Health Services Administration, la marijuana è diventata la sostanza illecita più comune di abusi negli Stati Uniti, con quasi 20 milioni di americani …

  • Marijuana Addiction Treatment …

    Segni che si è dipendenti da marijuana segni di abuso o dipendenza marijuana includono perdita di coordinazione o di memoria, scarsa capacità di giudizio, e gli errori nella percezione. Gli effetti collaterali che spesso appaiono …

  • Missouri Substance Abuse Treatment …

    In Missouri loro divisione di alcol e droga è la loro agenzia di stato che è responsabile della supervisione di una rete in tutto lo stato di finanziamento pubblico di prevenzione di abuso di sostanze. trattamento, e …

  • Marijuana Addiction Treatment …

    La marijuana è la droga illecita più largamente usato negli Stati Uniti in genere fumato in articolazioni (sigarette), blunts (sigari) o tubi, o mescolato al cibo, chimica attiva della marijuana – THC – attiva …

  • Marijuana Addiction Treatment …

    Fatti su di marijuana La marijuana è la droga illecita più usata negli Stati States.A secca, tagliuzzato verde / marrone mix di fiori, steli, semi e foglie della pianta di canapa Cannabis …

  • Abuso di marijuana Aiuto – Trovare …

    C’è un dibattito in corso tra le forze dell’ordine. i ricercatori medici e consumatori di droghe sulla natura dipendenza della marijuana. Tutte e tre le parti hanno le loro opinioni sul fatto o meno …