I farmaci che aiutano a dormire …

I farmaci che aiutano a dormire ...

  • I farmaci sono una terapia di base per la maggior parte delle persone affette da narcolessia. L’obiettivo finale è quello di identificare i farmaci che producono i maggiori benefici con meno problemi; trovare il giusto equilibrio può richiedere tempo.
  • Sonnolenza spesso migliora con modafinil, armodafinil, anfetamine, o oxibato di sodio.
  • Cataplessia spesso migliora con antidepressivi o sodio oxibato.

Una varietà di farmaci sono disponibili per il trattamento sia sonnolenza e cataplessia.

I farmaci possono aiutare una persona con narcolessia mantenere la prontezza normale o quasi normale durante la giornata lavorativa.

I farmaci sono una terapia di base per la maggior parte delle persone affette da narcolessia, e con il trattamento ottimale, la maggior parte di loro sperimentare grandi miglioramenti nella loro vigilanza. I maggiori miglioramenti si verificano quando i farmaci sono stati ottimizzati, strategie comportamentali vengono utilizzati pensieroso, e gli eventuali disturbi del sonno supplementari sono sotto controllo.

L’obiettivo finale è quello di identificare i farmaci che producono i maggiori benefici con meno problemi. Questo può richiedere persistenza, come a volte la prima scelta non è la migliore. Un obiettivo ragionevole è quello di raggiungere la normale vigilanza per gran parte della giornata, soprattutto in momenti critici come ad esempio durante la scuola o il lavoro o durante la guida.

Una sintesi di farmaci usati per trattare la narcolessia e alcuni dei loro possibili effetti collaterali può essere trovato in farmaci per la narcolessia (PDF). Informazioni dettagliate su questi farmaci può essere trovato in farmaci per migliorare la vigilanza e farmaci per migliorare le sezioni cataplessia che seguono.

Le categorie di farmaci (00:18)

Dr. Scammell descrive le grandi classi di farmaci usati per trattare la narcolessia.

Alcuni di questi farmaci, come anfetamine e gamma-idrossibutirrato (il principio attivo del sodio oxibato), hanno il potenziale per essere oggetto di abusi. Le persone che utilizzano alte dosi ricreativo possono diventare dipendenti e dipendenti, che richiedono dosi più elevate del farmaco e che presentino segni di astinenza quando il farmaco viene interrotto. Tuttavia, la dipendenza o abuso sembra molto rara nelle persone affette da narcolessia assunzione di questi farmaci regolarmente alle dosi appropriate. 1, 2

Modafinil / armodafinil. Modafinil, un farmaco molto efficace e popolare per ridurre la sonnolenza nella narcolessia, è ora disponibile in due forme: 1) la formulazione originale (Provigil o modafinil generico) è una miscela di composti attivi e inattivi, e 2) la nuova forma (Nuvigil o armodafinil ) è il composto attivo puro.

Modafinil di solito migliora la vigilanza per circa otto ore, quindi la maggior parte delle persone trovano conveniente per prendere il farmaco al mattino. Alcune persone trovano che svanisce nel primo pomeriggio e può preferire di prendere la metà della dose prescritta al mattino e l’altra metà dopo pranzo.

Nel complesso, modafinil produce meno effetti collaterali rispetto ad alcuni degli altri farmaci scia di promozione, ma può causare mal di testa, nausea, e, occasionalmente, insonnia. Molto raramente, può produrre una eruzione cutanea grave e pericolosa che garantisce cure mediche immediate. Modafinil rende anche pillole anticoncezionali molto meno efficace, così le donne che assumono modafinil devono utilizzare un metodo alternativo di controllo delle nascite.

Le anfetamine e farmaci correlati. Dal 1930, le anfetamine sono stati utilizzati per migliorare la vigilanza nella narcolessia e altre condizioni. Questi farmaci sono tra i più efficaci per ridurre la sonnolenza, ma gli effetti collaterali sono moderatamente comune.

Una grande varietà di anfetamine sono clinicamente disponibili, e gli individui può rispondere meglio uno rispetto all’altro. Alcuni dei più comuni sono destroanfetamina (Dexedrine) e un mix di anfetamine e destroanfetamina (Adderall). Il metilfenidato (Ritalin, Concerta, Metadate, e Methylin) è strettamente correlata alle anfetamine ed ha benefici simili e gli effetti collaterali.

La maggior parte delle anfetamine sono disponibili in forme breve durata d’azione in grado di migliorare la vigilanza per tre o quattro ore, e le forme che durano per sei-otto ore in più ad azione. Molte persone trovano più conveniente per prendere la forma più lunga durata d’azione al mattino e, talvolta, di nuovo a mezzogiorno, con una pillola più breve durata d’azione prima di volte in cui la sonnolenza è peggio, come ad esempio nel tardo mattino o al pomeriggio. Gli individui dovrebbero discutere con i loro medici l’esatta tempistica e il dosaggio dei loro farmaci, per ridurre la probabilità di effetti collaterali.

A dosi ragionevoli, molte persone possono prendere anfetamine con poca fatica, ma questi farmaci dovrebbero essere usate in maniera attenta. Le persone con problemi di ipertensione o di cuore non dovrebbero prendere anfetamine, in quanto possono aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, innescare problemi di cuore, e, molto raramente, causare la morte improvvisa. Le anfetamine possono disturbare il sonno, mal di testa o causare ansia, e, raramente, Grilletto alterato pensare come mania o psicosi. Le anfetamine può anche essere oggetto di abusi. Per molte persone questo non è un problema, ma il farmaco deve essere assunto solo nel modo in cui il medico raccomanda.

Il sodio oxibato. Sodio oxibato (Xyrem) è il sale sodico del gamma-idrossibutirrato (GHB), una sostanza naturale nel cervello. Il sodio oxibato è molto diverso dagli altri farmaci usati per trattare la narcolessia. Invece di una pillola presa durante il giorno, oxibato di sodio è un liquido sedativo preso prima di coricarsi. Come i suoi effetti durano solo poche ore, una seconda dose è preso tre o quattro ore più tardi. Questi due dosi producono sonno profondo per gran parte della notte, e dopo diverse settimane di uso regolare, oxibato di sodio di solito migliora sonnolenza diurna e cataplessia.

I medici in genere inizia oxibato di sodio a bassa o moderata la dose, e poi lentamente aumentare la dose per un periodo di diverse settimane, se necessario.

Gli effetti del sodio oxibato sul cataplessia sono discussi nei farmaci per migliorare la sezione cataplessia di questo sito.

Dr. Kirsch discute il ruolo dei farmaci nel trattamento della narcolessia.

Il sodio oxibato può produrre una varietà di effetti collaterali, tra cui mal di testa, nausea, vertigini o, soprattutto se la persona che si sveglia una o due ore dopo l’uso. Raramente, oxibato di sodio può produrre confusione o depressione durante la giornata. E ‘spesso molto sedativo, così gli individui dovrebbero determinare se possono svegliare adeguatamente se un bambino ha bisogno di attenzione, un rilevatore di fumo suona, o hanno bisogno di andare in bagno durante la notte.

Il sodio oxibato non dovrebbe mai essere utilizzato in combinazione con alcol o altri farmaci sedativi perché la combinazione è associata a reazioni avverse, come la difficoltà di respirazione o coma. Alcune persone con narcolessia hanno apnea del sonno, e non vi è polemica sul fatto oxibato di sodio può peggiorare questa condizione. Alcuni medici trovano utile rivalutare l’apnea del sonno nelle persone che assumono questo farmaco.

I farmaci per il miglioramento della cataplessia

Cataplessia si verifica in circa la metà di tutte le persone con narcolessia. Tra coloro che ce l’hanno, alcuni possono avere solo uno o due episodi in tutta la loro vita, mentre altri possono avere 10 o 20 episodi al giorno. Così, la decisione se trattare cataplessia con un farmaco dipende dalla quantità di impatto la cataplessia ha sulla vita di un individuo e dei rischi previsti dei farmaci.

I farmaci possono produrre una riduzione del 90% in cataplessia, e in alcuni pazienti eliminarlo del tutto. Come cataplessia può avere un grande impatto sulle interazioni sociali, e, talvolta, la sicurezza, il trattamento può migliorare sostanzialmente la qualità della vita.

La maggior parte del tempo, allucinazioni ipnagogiche e paralisi del sonno non richiedono il trattamento con i farmaci. Tuttavia, questi sintomi spesso migliorano con i farmaci che riducono cataplessia.

Antidepressivi. I farmaci antidepressivi sono stati utilizzati per decenni per ridurre cataplessia. Come non ci sono stati ampi studi clinici che esaminano gli effetti di questi farmaci sul cataplessia, linee guida per il loro uso si basano principalmente sulla esperienza clinica degli specialisti narcolessia. 13

Venlafaxina (Effexor) è uno dei farmaci più comunemente usati per ridurre cataplessia perché il dosaggio è conveniente, gli effetti collaterali sono rari, ed è spesso molto efficace. La venlafaxina aumenta i livelli cerebrali di entrambi noradrenalina e serotonina.

Fluoxetina (Prozac) è generalmente ben tollerato e di lunga durata. Aumenta i livelli cerebrali di serotonina e può essere un po ‘meno efficace di venlafaxina nel ridurre cataplessia.

Clomipramine (Anafranil) e protriptyline (Vivactil) sono molto potenti nel sopprimere cataplessia, ma possono produrre secchezza delle fauci, costipazione, e altri effetti collaterali fastidiosi. Così, l’uno o l’altro è spesso usato come un add-on farmaci per il controllo della cataplessia aggiuntivo. Ad esempio, alcuni pazienti possono prendere venlafaxina il loro farmaco al giorno per ridurre cataplessia, e anche prendere una dose bassa di clomipramina poco prima di una festa per una protezione aggiuntiva. Le persone con problemi di cuore, convulsioni, o il glaucoma non devono assumere clomipramina o protriptyline.

l’interruzione improvvisa di uno qualsiasi di questi farmaci antidepressivi può produrre rimbalzo cataplessia: grave cataplessia che può durare diverse ore. Se qualcuno vuole fermare uno di questi farmaci, la dose deve essere gradualmente ridotta.

Il sodio oxibato. Il sodio oxibato è anche molto efficace nel ridurre la cataplessia. Informazioni sul dosaggio e gli effetti collaterali di questo farmaco può essere trovato in farmaci per migliorare la prontezza sezione di questo sito.

Il meccanismo attraverso il quale il sodio oxibato migliora cataplessia è sconosciuta. In contrasto con gli antidepressivi, oxibato di sodio riduce fortemente la cataplessia, ma non riduce il sonno REM.

Anche quando la dose di sodio oxibato è tenuta costante, si può richiedere fino a otto settimane di migliorare la cataplessia per diventare pienamente dimostrate.

In contrasto con gli antidepressivi, improvvisa interruzione del sodio oxibato non produce rimbalzo cataplessia. Invece, cataplessia torna solo gradualmente al suo livello base, in una o due settimane.

Riferimenti

  1. La brusca interruzione del sodio oxibato terapeutico somministrato (GHB) non provoca sintomi di astinenza. J Toxicol Clin Toxicol 2003; 41: 131-5.
  2. Dauvilliers Y, Bassetti C, Lammers GJ, Arnulf I, Mayer G, Rodenbeck A, Lehert P, Ding CL, Lecomte JM, Schwartz JC; ARMONIA io studio di gruppo. Pitolisant versus placebo o modafinil in pazienti affetti da narcolessia: un doppio cieco, randomizzato. Lancet Neurol 2013; 12: 1068-1075.
  3. US Modafinil in narcolessia Gruppo studio multicentrico. Randomizzato di modafinil per il trattamento della sonnolenza patologica nella narcolessia. Ann Neurol 1998; 43: 88-97.
  4. US Modafinil in narcolessia Gruppo studio multicentrico. Randomizzato di modafinil come trattamento per l’eccessiva sonnolenza diurna della narcolessia. Neurology 2000; 54: 1166-1175.
  5. Harsh JR, Hayduk R, R Rosenberg, Wesnes KA, Walsh JK, Arora S, Niebler GE, Roth T. L’efficacia e la sicurezza di armodafinil come trattamento per gli adulti con sonnolenza eccessiva associata a narcolessia. Curr Med Res Opin 2006; 22: 761-74.
  6. Berman SM, Kuczenski R, McCracken JT, Londra ED. Potenziali effetti avversi del trattamento anfetamine sul cervello e sul comportamento: una recensione. Mol Psychiatry 2009; 14: 123-42.
  7. Vienne J, Bettler B, Franken P, effetti Tafti M. differenziali di sottotipi GABA (B) del recettore, -idrossibutirrico, e baclofen sull’attività EEG e regolazione del sonno. J Neurosci 2010; 30: 14.194-204.
  8. Mamelak M, Nero J, J Montplaisir, Ristanovic R. Uno studio pilota sugli effetti del sodio oxibato sull’architettura del sonno e vigilanza diurna nella narcolessia. Sonno 2004; 27: 1327-1334.
  9. Xyrem Gruppo di studio multicentrico statunitense. Uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo trial multicentrico a confronto gli effetti di tre dosi di sodio oxibato somministrato per via orale con il placebo per il trattamento della narcolessia. Sonno 2002; 25: 42-9.
  10. A 12 mesi, in aperto, multicentrico studio di estensione del sodio oxibato somministrato per via orale per il trattamento della narcolessia. Sonno 2003; 26: 31-5.
  11. Gruppo di Studio Internazionale Xyrem. Ulteriori prove a sostegno dell’uso del sodio oxibato per il trattamento della cataplessia: una in doppio cieco, controllato con placebo in 228 pazienti. Dormire Med 2005; 6: 415-21.
  12. Nero J, Houghton WC. Il sodio oxibato migliora eccessiva sonnolenza diurna nella narcolessia. Sonno 2006; 29: 939-46.
  13. Morgenthaler TI, Kapur VK, Marrone T, Swick TJ, Alessi C, Aurora RN, Boehlecke B, Chesson AL Jr. Friedman L, R Maganti, Owens J, J Pancer, parametri Zak R. pratica per il trattamento della narcolessia e altre ipersonnie di origine centrale. Sonno 2007; 30: 1705-1711.

Una risorsa della Divisione di Medicina del Sonno presso
Harvard Medical School

Related posts

  • Farmaci – La narcolessia Network, farmaci di alta sonno.

    Farmaci di responsabilità: Nessun farmaco funziona altrettanto bene per ogni individuo. Inoltre, narcolessia è noto per avere più di una causa sottostante. La seguente discussione è destinata a …

  • Insonnia Farmaci – L’insonnia, farmaci utilizzati per il sonno.

    Farmaci per il trattamento della terapia farmacologica insonnia per trattare l’insonnia possono includere over-the-counter farmaci per il sonno. antidepressivi con effetti sedativi, benzodiazepine. e più recenti …

  • farmaci per il sonno naturali aiutano …

    farmaci per il sonno naturali variano da rimedi erboristici sonno agli ormoni e anche alcuni alimenti. La sua una vasta categoria quindi vale la pena sperimentare per vedere quale di questi rimedi è la più utile …

  • Farmaci per l’insonnia, i farmaci utilizzati per il sonno.

    Ansiolitici e sedativi-ipnotici Farmaci sedativi e ipnotici sono prescritti per la produzione di sonnolenza e di promuovere Sedativi sonno – farmaci che riducono l’attività e l’eccitazione moderata …

  • NIMH »Salute Mentale Farmaci, anti medicina ansia.

    Panoramica I farmaci possono avere un ruolo nel trattamento di diversi disturbi mentali e le condizioni. Il trattamento può includere anche la psicoterapia (chiamato anche “terapia della parola”) e terapie di stimolazione cerebrale …

  • Come esercizio può aiutare a dormire …

    Da Gretchen REYNOLDS 21 agosto 2013 come psicologo clinico e ricercatore del sonno presso la Feinberg School of Medicine della Northwestern University, Kelly Glazer Baron spesso sentito …