Gestione di metastatico HER2-positivo …

Gestione di metastatico HER2-positivo ...

introduzione

Identificare HER2

Targeting HER2 e HER3

Trastuzumab può essere utilizzato anche in terapie successiva linea, in combinazione con la chemioterapia. più agenti sono stati studiati in combinazione con trastuzumab nelle impostazioni di seconda linea e la successiva linea. Anche se la continuazione del trastuzumab non è stata dimostrata per migliorare OS in modo prospettico, numerosi studi hanno dimostrato miglioramenti PFS con il suo uso. Come risultato, e dal momento che non aggiunge significativa tossicità supplementare, è comunemente impiegato in regimi per i pazienti con malattia HER2-positivo. [14,15] Per quanto riguarda pertuzumab, non ci sono dati che suggeriscono che la continuazione di pertuzumab al di là di progressione della malattia fornisce alcuna beneficio.

Seconda linea di terapia con l’anticorpo-farmaco Coniugati

Inibitori piccola molecola e la tossicità

Dopo pazienti hanno avuto una progressione della malattia sulla terapia a base di pertuzumab e T-DM1, opzioni di trattamento comprendono trastuzumab con un altro agente chemioterapico come discusso in precedenza, oppure con la combinazione di capecitabina e lapatinib. [5,15] Lapatinib è una piccola molecola della tirosin-chinasi inibitore (TKI) che si lega in modo reversibile a, e inibisce, il dominio intracellulare di HER2; E ‘stato approvato il secondo agente anti-HER2 per la gestione del carcinoma mammario metastatico HER2-positivo. [20] Uno studio di fase III di confronto lapatinib più capecitabina vs capecitabina da sola ha dimostrato un miglioramento nel tempo alla progressione (TTP) con la combinazione (HR, 0.49 [95% CI, 0,34-0,71]; P lt; .001), Ma un beneficio sistema operativo non è stata dimostrata (HR, 0.92 [95% CI, 0,58-1,46]; P = .72). [5] Come per molti altri TKI, fuori bersaglio tossicità rappresentato tossicità sistemica, in particolare diarrea (60% ogni grado) e rash (27% ogni grado). [5] Mentre tossicità di alta qualità sono meno comuni con TKI, tossicità di qualità inferiore associati al loro uso possono influenzare la qualità della vita e la tollerabilità a lungo termine, limitando in tal modo la loro utilità clinica. Fino all’approvazione del T-DM1, la combinazione di lapatinib e capecitabina è stata la terapia di seconda linea raccomandato; tuttavia, è ora preferibile riservare questa combinazione per il trattamento dopo-line (Figura 2). [13]

Allontanandosi dal Chemioterapia: approcci puramente mirati

Alcuni pazienti possono ospitare tumori al seno che esprimono entrambi i recettori degli ormoni e recettori HER2, consentendo la possibilità di trattamento con terapie mirate diretti verso entrambe le vie di segnalazione. Un piccolo studio di fase II per indagare la terapia endocrina e HER2-diretto nelle donne in postmenopausa sia con il recettore HER2-positivo e gli estrogeni (ER) -positivo carcinoma mammario metastatico trovato una tendenza verso una maggiore TTP quando trastuzumab è stato aggiunto al letrozolo (TTP è stata di 3,3 mesi con la sola vs 14,1 mesi con letrozolo più trastuzumab), ma questo non era statisticamente significativa (letrozoloP = .23). [22] Il Trastuzumab più Anastrozolo e lo studio diretto contro ER-positivi HER2-positivo carcinoma mammario (Tandem) è stato un studio di fase III di valutazione anastrozolo con o senza trastuzumab. I ricercatori hanno riscontrato che PFS è stato migliorato da 2,4 mesi a 4,8 mesi con l’aggiunta di trastuzumab (log-rank P = 0,0016). [23] L’aggiunta di lapatinib a letrozolo ha dimostrato di migliorare la sopravvivenza libera da progressione nei pazienti con carcinoma mammario ER-positivo HER2-positivo, da 3 mesi a 8,2 mesi. [24] Anche se questi dati dimostrano che l’aggiunta di trastuzumab alla terapia ormonale migliora sopravvivenza libera da progressione, i risultati sono inferiori a quelli osservati con lo standard di cura, THP. In particolare, questi studi dimostrano anche i PFS molto povere che ci si può aspettare nei pazienti con ER e HER-positivo carcinoma mammario metastatico trattati con la sola terapia endocrina. Tuttavia, la combinazione di anti-HER2 e la terapia endocrina può essere considerato per selezionare i pazienti che non sono in grado o non ricevere la chemioterapia.

pagine

Related posts

  • Cancro colorettale metastatico Management …

    SOMMARIO: La sopravvivenza mediana dei pazienti con carcinoma colorettale metastatico (mCRC) è aumentato in modo significativo, a causa di piani di trattamento personalizzati sviluppati dalla disposizione …

  • Gestione di aggressivo metastatico …

    Gestione di aggressivo metastatico papillare cancro alla tiroide coinvolge più PRESENTAZIONE metodi di trattamento Wendy Sacchi testo PDF CASE • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • La …

  • Metastatico cancro alla gola …

    I pazienti con tumore metastatico della gola hanno il cancro che si è diffuso in sedi lontane oltre la regione della gola e del collo. I pazienti con tumore metastatico sono di solito trattati con sistemico …

  • Gestione di metastasi cerebrali …

    metastasi cerebrali sono il tipo più comune di tumore al cervello negli adulti e sono una causa sempre più importante di morbilità e mortalità nei pazienti affetti da cancro. Negli ultimi anni, progressi importanti …

  • Gestione di metastasi ossee, le metastasi blastiche.

    Robert E. Coleman Yorkshire Cancer Research Department of Clinical Oncology, Cancer Research Center, Weston Park Hospital, Sheffield, Inghilterra Robert E. Coleman, M.D. F.R.C.P. (Lond. Edin.), …

  • Mammario metastatico trattamento del cancro …

    Le donne con diagnosi di carcinoma mammario metastatico hanno diverse opzioni di trattamento da considerare. Molti test sono utilizzati per valutare una donna con diagnosi di carcinoma mammario metastatico. Il vostro rapporto di patologia …